Come scegliere una tavola da SUP?

Lo stand-up paddle, detto anche SUP, è uno sport nautico che si pratica in piedi su un’apposita tavola e in cui l’utilizzatore usa una sola pagaia. Più lunga di una tavola da surf, la tavola da SUP, detta anche stand-up paddle, come lo sport stesso, tavola da stand-up paddle o semplicemente SUP, è solitamente anche più larga, in maniera da garantire la massima stabilità, e presenta generalmente una superficie antiscivolo. Alcuni stand-up paddle sono venduti con un apposito sedile che permette all’utilizzatore di usare il SUP come un kayak. In questa guida analizzeremo i principali fattori da valutare per scegliere un modello che risponda alle vostre esigenze.

Tavole da SUP: vedi i prodotti

  • Tavola da SUP: quale scegliere?

    Per scegliere una tavola da SUP adatta alle nostre esigenze dovremo valutare una serie di fattori. Per prima cosa, dovremo chiederci se preferiamo una tavola gonfiabile o rigida, dopodiché valuteremo quali dimensioni, volume, capacità (peso massimo a bordo) e forma facciano al caso nostro.

    Riassumendo, i principali criteri di scelta che tratteremo in questa guida sono i seguenti:

  • SUP gonfiabile o SUP rigido?

    Tavola da SUP Oxbow

    Per ovvie ragioni, la scelta tra modelli gonfiabili e rigidi dipenderà innanzitutto, ma non esclusivamente, dallo spazio di cui disponiamo. Le tavole gonfiabili sono la soluzione migliore anche per chi viaggia, in quanto possono essere trasportate facilmente in una borsa e anche in aereo.

    Chi vive in appartamento o in una casa poco spaziosa, quindi, preferirà probabilmente un SUP gonfiabile, decisamente meno ingombrante: le tavole gonfiabili, una volta sgonfiate e arrotolate su se stesse, hanno generalmente dimensioni non superiori a quelle di un sacco a pelo.

    In termini di prestazioni, le tavole da SUP rigide offrono tuttavia prestazioni migliori di quelle gonfiabili, al punto da essere generalmente più veloci del 5%, ma richiedono maggiore agilità da parte dell’utilizzatore. Chi pratica il SUP wave (o SUP surfing), partecipa a competizioni (SUP race, o racing) o desidera effettuare escursioni su lunghe distanze (SUP touring) tenderà a preferire le tavole rigide. Oltre ad essere più veloci, i modelli rigidi scivolano meglio e, nella pratica del SUP wave, permettono di sfruttare anche le onde piccole. Chi cerca una tavola facile da usare e che richiede poca manutenzione, si orienterà invece verso una tavola gonfiabile.

    Le tavole gonfiabili presentano altri vantaggi: durevoli e meno fragili delle tavole rigide, sono la soluzione ideale per la navigazione in acque bianche o lungo torrenti dal fondo roccioso. I SUP rigidi rischiano infatti di subire danni in caso di urto, nel qual caso dovranno essere riparati.

    Vantaggi delle tavole da SUP gonfiabili:

    • Ottime per i principianti
    • Generalmente meno costose
    • Meno ingombranti (ma una pompa sarà necessaria per il gonfiaggio)
    • Robuste e facili da maneggiare

    Vantaggi delle tavole da SUP rigide:

    • Più versatili, a seconda dell’uso
    • Migliore scivolamento, migliore controllo
    • Maggiore possibilità di scelta in termini di pinne compatibili
    • Maggiore stabilità
  • Quali dimensioni scegliere per un SUP?

    SUP Gili

    Le dimensioni di una tavola SUP sono determinate dalla sua lunghezza, larghezza e spessore. In linea generale, le tavole lunghe sono più veloci, mentre quelle più corte presentano il vantaggio di essere più facili da manovrare. Anche per questa ragione, le tavole più corte sono particolarmente adatte ai bambini.

    Le tavole medie (10′-12′ / 3-3,6 m) sono ideali per il SUP all round e il SUP yoga e la maggior parte di esse ha uno scafo planante e dislocante. Le tavole lunghe (a partire da 12,6′ / 3,8 m) sono perfette per raggiungere velocità più elevate (SUP racing) e per le lunghe escursioni (SUP touring). Inoltre, permettono di raggiungere velocità più elevate, soprattutto perché riducono le oscillazioni di traiettoria durante la navigazione.

    Le dimensioni della tavola andranno valutate anche in termini di volume, ingombro e facilità di trasporto: per ovvie ragioni, una tavola più lunga e più larga sarà necessariamente più voluminosa e, generalmente, più pesante.

    • Le tavole corte, ossia di una lunghezza inferiore a 3 metri (10’), sono adatte ai bambini.
    • Le tavole medie (da 10′ a 12’, ossia da 3 a 3,6 m) sono ideali per la pratica del SUP all-around e del SUP yoga e hanno generalmente uno scafo planante.
    • Le tavole lunghe (da 12,6′, ossia da 3,8 m in su) permettono di raggiungere velocità più elevate e sono adatte anche al touring. Hanno, per la maggior parte, uno scafo dislocante. Sono più veloci delle tavole corte e medie e tengono la rotta più facilmente. Sono anche più comode, soprattutto quando il rematore affronta l’onda, e offrono uno scivolamento più fluido e più piacevole.

    Anche la larghezza è un fattore importante, che incide sulla manovrabilità della tavola. Le tavole da stand up paddle sono per lo più di una larghezza compresa tra 30′ (76 cm) e 35′ (89 cm), in maniera da garantire una certa versatilità.

    A chi ha intenzione di intraprendere percorsi lunghi e ha quindi bisogno di trasportare più attrezzature, una borsa termica, cibo o una tenda, suggeriamo di optare per una tavola larga, che sarà necessariamente più spaziosa. Le tavole larghe, inoltre, sono più stabili, ma anche più lente e, soprattutto se molto larghe, più difficili da manovrare. Le tavole strette, invece, essendo più veloci e più facili da manovrare, sono la soluzione ideale per le gare (SUP racing) e il SUP wave.

    • Le tavole larghe sono più stabili di quelle strette.
    • Le tavole larghe sono generalmente più lente. Se troppo larghe, l’utilizzatore incontrerà  maggiori difficoltà a remare.

    Lo spessore della tavola da SUP incide soprattutto, sul volume e sul peso della tavola, ma anche sulla sua capacità di carico. Tra due tavole della stessa lunghezza e larghezza ma di diverso spessore, la tavola più spessa, oltre ad avere, per ovvie ragioni, un volume maggiore, sarà quella in grado di sopportare un peso maggiore.

    • Le tavole più spesse hanno un volume maggiore e sono più pesanti, ma galleggiano meglio e rimangono quindi più in alto rispetto al livello dell’acqua. Questi fattori le rendono più adatte ai principianti che praticano in acque tranquille, a cui offrono un maggior senso di sicurezza, e più adatte anche alla pratica del SUP yoga, dell SUP touring, ecc.
    • Una tavola più sottile, invece, sarà più leggera, meno voluminosa, più facile da manovrare e, qualora si tratti di un modello gonfiabile, sarà anche più veloce da gonfiare.
  • Quale volume e peso massimo scegliere per una tavola da SUP?

    Tavola da SUP Starboard

    Il volume e il peso massimo del SUP sono criteri di scelta di grande importanza. Il volume di un SUP, espresso in litri, dà un’indicazione della sua galleggiabilità a carico. Maggiore è il volume, più peso la tavola sarà in grado di sostenere. Il peso massimo che il SUP può sostenere è un criterio di scelta fondamentale: se l’utilizzatore è troppo pesante, ad esempio, la tavola avrà tendenza ad affondare, e remare domanderà all’utilizzatore uno sforzo maggiore. Nel calcolare il peso totale che la tavola dovrà poter sostenere, non dimenticheremo di contare il peso dell’attrezzatura, del cibo e dell’acqua potabile che prevediamo di trasportare.

  • Quale forma scegliere per una tavola da SUP?

    Le tavole da SUP si distinguono tra loro soprattutto in base all’uso a cui sono destinate (surf, allround, touring, yoga, windsurfing, racing, ecc.) Per ogni disciplina esiste infatti una forma più adatta di altre. Le tavole da SUP surfing, ad esempio, sono progettate per affrontare le onde: le loro piccole dimensioni fanno sì che siano particolarmente facili da manovrare. I SUP allround, dal canto loro, permettono di scivolare sia su acque calme che agitate. I SUP da touring, invece, sono pensati per poter percorrere lunghe distanze. I SUP da racing, per finire, sono i più veloci e sono destinati alle competizioni piuttosto che al tempo libero.

Guide correlate
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading...
Nessun commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *